Lo scopo principale dell’evento è riunire il mondo sanitario intorno ad un progetto, promosso dalla Regione Campania, sul tema della oncofertilità. Tale progetto è, più specificamente, finalizzato alla creazione di una rete multidisciplinare di specialisti per la preservazione della fertilità di giovani pazienti che rischiano, a causa di patologie e/o terapie dannose per la funzione delle gonadi, di vedere compromessa la propria capacità riproduttiva.

Non si tratta solo di un aggiornamento ma anche e soprattutto del presupposto per lo sviluppo di una rete regionale dedicata al tema. Siamo certi di trovare entusiasmo e collaborazione intorno ad un’iniziativa che, una volta tanto, vede la nostra Regione in una posizione di vantaggio organizzativo ed eccellenza professionale.

Giudichiamo questa un’opportunità per dimostrare come, pure in un contesto territoriale così difficile, la capacità di “fare sistema” sia possibile e possa tradursi in un modello organizzativo estensibile ad altre Regioni.

È per noi prioritario vedere tutte le competenze integrate e parimenti coinvolte. Siamo convinti che la presenza di differenti profili clinici e la collaborazione con Istituzioni di rilievo come l’Istituto Superiore di Sanità, oltre a non tradire il carattere “multidisciplinare”della problematica, si tradurrà in sostanziali ricadute positive ed in un sensibile miglioramento della qualità dell’assistenza a livello regionale.

scarica allegato