The 26th World Congress on Controversies in Obstetrics, Gynecology & Infertility (COGI)

Welcome from Chairs Dear Colleagues, The 26th World Congress on Controversies in Obstetrics, Gynecology and Infertility (COGI) and RBMOnline will be celebrating 40 years of IVF in London, UK, November 23-25, 2018.   World renowned leaders in the field, both past and present, will review advances and breakthroughs via stories, history, debates, controversies and round table discussions.…

Leggi tutto

Alcool nel periodo del concepimento, i figli rischiano l’obesità

Bere ha effetto sulla placenta prima del parto, causando scelte differenti di dieta nella prole Alle donne viene da tempo sconsigliato di consumare alcool durante la gravidanza, ma un nuovo studio australiano suggerisce che bere può essere rischioso già al tempo del concepimento. Secondo la ricerca condotta dall’Università del Queensland, le donne che bevono l’equivalente…

Leggi tutto

Tumori e fertilità

L’infertilità, malattia riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, è in continuo aumento: colpisce circa il 15-20% delle coppie italiane e coinvolge la sfera più intima della persona, impattando fortemente sul benessere psicofisico e sulla qualità di vita della donna, del partner e della coppia. Accettare che un processo che si considera naturale e ovvio – diventare…

Leggi tutto

Chemioterapia nel cancro dell’ovaio

Il trattamento del cancro dell’ovaio è quando possibile chirurgico. La possibilità di intervenire chirurgicamente è legata allo stadio della malattia e alla sua diffusione. Il cancro dell’ovaio tende a diffondere nella cavità addominale generando impianti di malattia che si depositano sugli organi circostanti. È nella maggior parte dei casi una diffusione locale. Se la malattia…

Leggi tutto

La gravidanza dopo il cancro

In termini generali, affrontare una gravidanza dopo il cancro non aumenta il rischio di recidiva, ma ciascun caso va valutato singolarmente, tenendo conto del tipo di tumore, delle terapie somministrate, dell’età e delle condizioni cliniche della paziente. In generale è consigliabile attendere almeno uno o due anni dalla fine dei trattamenti prima di pensare al…

Leggi tutto