L´entità del danno al potenziale riproduttivo è variabile e dipende dall´età della paziente, dal tipo di trattamento, dalla dose cumulativa somministrata e dalla riserva ovarica iniziale.

Le attuali strategie proposte, standard e sperimentali, per preservare la fertilità sono rappresentate da: crioconservazione degli embrioni, congelamento degli ovociti e spermatozoi, trasposizione ovarica, schermatura gonadica durante la radioterapia, protezione ovarica mediante utilizzo di farmaci agonisti del GnRH, crioconservazione del tessuto ovarico e reimpianto, chirurgia ginecologica conservativa.