Strategia innovativa e sperimentale, che prevede di effettuare il prelievo ovocitario senza stimolazione o con una minima stimolazione di 3-5 giorni. Gli ovociti immaturi possono essere maturati in vitro e crioconservati allo stadio di vescicola germinativa (GV) o MI (non maturi) e poi maturati in vitro allo scongelamento prima dell’inseminazione.

Questa metodica permette di ridurre il tempo necessario per la preservazione e non comporta la fase di iperestrogenismo, anche se minima, indotta dalla stimolazione. Al momento i risultati ottenuti dalla crioconservazione di ovociti immaturi e di quelli maturati in vitro, sono inferiori a quelli ottenuti da ovociti maturati in vivo pertanto solo pochi centri di PMA hanno sviluppato tale metodica nella pratica clinica routinaria.